Mer, 12 aprile 2023

Wells Fargo spinge a $3.000 il target dell'oro

Secondo la Società di investimento il settore delle Materie Prime è all’interno di un superciclo appena iniziato. E il metallo Giallo potrebbe trarne un grande vantaggio.

ORO a 3000$ l'oncia per Wells Fargo

Nonostante la recessione sia sempre più incombente risulta difficile pensare ad una crescita delle Materie Prime. Questo comparto si trova nel cosiddetto "superciclo" il che significa in parole povere che nonostante alcuni momenti di apparente debolezza, secondo gli analisti dovrebbero continuare la crescita spinte da fattori fondamentali di lungo corso. E l'oro non dovrebbe essere da meno, tanto che secondo Wells Fargo l'oro sta per sovraperformare. Addirittura lo scenario peggiore per il metallo prezioso è il doppio del prezzo secondo la Società.

Il superciclo delle materie prime è iniziato nel marzo 2020 e mancano almeno altri sei anni, ha dichiarato John LaForge, responsabile della strategia di asset reali per Wells Fargo. "Le materie prime sono in un superciclo. Siamo strutturalmente sotto forniti in tutto il complesso delle materie prime", ha detto LaForge. "Il superciclo più breve mai registrato è di nove anni. Ed in questo siamo solo al terzo anno. Abbiamo almeno altri sei anni davanti".

Guardando indietro l'ultimo mercato ribassista lo abbiamo osservato tra il 2011 e il 2020, e in quel caso il minimo è stato nel 2015 a circa $ 1.000 l'oncia. Questa volta, gran parte dell'azione dei prezzi dipenderà da come i governi gestiranno il debito pubblico a tassi di interesse elevati.

"Il superciclo delle materie prime può essere molto distruttivo e probabilmente forzerà la mano a molti attori finanziari. I supercicli creano inflazione. E questo costringe le banche centrali ad aumentare i tassi in un momento in cui la crescita è lenta, e tutti questi governi hanno un tonnellate di debiti." Quindi, chi vince alla fine?
Anche a mio avviso ci potrebbe essere un cambiamento molto forte in procinto di scoppiare. Segnali di un imminente "scompiglio finanziario" sono emersi durante le scorse settimane con il crollo della Silicon Valley Bank (SVB), le turbolenze del Credit Suisse e i timori per il rischio di contagio all'intero sistema finanziario un po’ come successe nel 2008.
Il mondo con l'inflazione al 2% non esiste più e ci vorrà del tempo prima che i governi e le banche centrali facciano i conti con questo.

"La Federal Reserve dovrà iniziare a conciliare l'idea che l'inflazione del 2% non è più un mondo in cui viviamo, e il superciclo ne fa parte", ha affermato. "Dovranno iniziare a valutare le nostre aspettative verso il 3% o il 4% di inflazione costante, o al contrario qualcosa potrebbe rompersi. Coinvolgere le autorità, siano esse banche centrali o funzionari governativi, richiede un po' di tempo".

L'oro ha registrato performance basse negli ultimi tre anni, fino a quando ha raggiunto livelli record superiori a $ 2.000 l'oncia a metà del 2020.
Ma "ora è sottovalutato", ha detto LaForge. "Se guardiamo al principale motore dell'oro al di fuori del superciclo, dobbiamo guardare gli elevati livelli del debito pubblico. L'oro è uno tra gli investimenti più sicuri in un mondo in cui i governi dovranno capire come ripagare il debito in un momento in cui i tassi di interesse stanno aumentando".
Ed è per questo che sulla base dell'analisi storica dei supercicli delle materie prime, l'oro raddoppierà e Wells Fargo sta guardando all'obiettivo di $ 3.000.

--

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)
Via Mazzini, 16
20123 Milano (MI)