Lun, 3 dicembre 2018

Report del World Gold Council

Secondo la recente ricerca del World Gold Council, la domanda d'oro è stata 964,3 t nel terzo trimestre, di poco superiore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Report World Gold Council

Il robusto acquisto della banca centrale e un aumento del 13% della domanda dei consumatori hanno compensato i grandi deflussi dell'ETF. La domanda di barre e monete è balzata del 28% a 298,1 t, in quanto gli investitori al dettaglio hanno approfittato del prezzo dell'oro più basso cercando protezione contro la debolezza della valuta e il crollo dei mercati azionari. La domanda di gioielli è aumentata del 6% nel 3° trimestre, quando i prezzi più bassi hanno attirato l'attenzione dei consumatori.

Un numero crescente di banche centrali ha spinto la domanda in questo settore del 22% anno su anno a 148,4 t, il livello più alto degli acquisti netti trimestrali dal 2015. La tecnologia ha registrato l'ottavo trimestre consecutivo di crescita negli ultimi dodici mesi, in rialzo dell'1%. Ma i forti deflussi di ETF a base di oro hanno compensato la crescita in gran parte del mercato dell'oro.

Gli investitori di barre e monete hanno approfittato del calo dei prezzi; la domanda è aumentata del 28% a/a. Anche la volatilità del mercato azionario e la debolezza delle valute hanno stimolato la domanda in molti mercati emergenti. La Cina, il più grande mercato al mondo di barre e monete, ha visto aumentare la domanda del 25% a/a. La domanda iraniana ha toccato un massimo di cinque anni e mezzo.

La domanda di gioielleria del terzo trimestre ha visto una crescita anno su anno tendenziale del 6%. I prezzi dell'oro più bassi durante luglio e agosto hanno incoraggiato la ricerca di occasioni tra i consumatori attenti al prezzo. La crescita in India e Cina ha superato la debolezza in Medio Oriente. Le riserve auree delle banche centrali sono cresciute di 148,4 t nel terzo trimestre, in aumento del 22% a/a. Questo è il più alto livello di acquisti netti dal 2015, sia trimestrale che da inizio anno, e notevole a causa di un maggior numero di acquirenti. La domanda di oro nelle applicazioni tecnologiche è aumentata nel 3 ° trimestre dell'1% a / a, a 85,3 t. Questo segna l'ottavo trimestre consecutivo di crescita, principalmente guidato dall'uso dell'oro in elettronica come smartphone, server e veicoli automobilistici. Gli ETF hanno perso 103,2 t nel terzo trimestre. Gli ETF hanno visto un declino di 116 t rispetto ai flussi di 13,2 t nel terzo trimestre del '17, registrando il primo trimestre di deflussi dal quarto trimestre 2016. Il Nord America ha rappresentato il 73% dei deflussi, alimentato dal sentimento di rischio, dal dollaro forte e dai prezzi impulso.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Positiva, secondo il Report del World Gold Council sull'oro fisico, sia la domanda che gli acquisti di metallo giallo