Mer, 5 aprile 2023

Rally dell’oro spinto dai venti di recessione

Continua la corsa del metallo giallo che si avvicina di nuovo verso i massimi di periodo. E la corsa potrebbe non essere finita qui.

Continua la corsa dell'ORO in vista di recessione

Questa settimana sarà più corta in quanto i mercati osserveranno un giorno di chiusura in occasione delle festività religiose cristiane. ma non per questo i prezzi e gli investitori stanno con le mani in mano. La maggior parte infatti pronuncia sempre di più la parola "recessione" e i prezzi dell'oro sono schizzati al rialzo dopo alcuni dati macro economici Americani che hanno accentuato le paure del mondo finanziario. I problemi economici stanno iniziando ad accumularsi e la recessione arriverà tra pochi mesi, il che potrebbe costringere la Federal Reserve a tagliare i tassi "un paio di volte" quest'anno, spiega il CEO di DoubleLine Capital Jeffrey Gundlach.
"I venti contrari economici stanno crescendo. La recessione sarà qui in pochi mesi", ha detto Gundlach in un’intervista alla CNBC. L'elemento scatenante "è che il tasso di disoccupazione aumenti".

Quando la Fed si trova di fronte alla scelta tra inflazione o economia, la banca centrale degli Stati Uniti sceglierà sempre quest'ultima. E per essere ancora più chiari quando sono costretti a scegliere, rinunceranno alla lotta all'inflazione per occuparsi del crescente problema della disoccupazione.
E tagliare i tassi in questo ambiente inflazionistico è molto problematico, (come vi dico sempre negli Orovilla Spriz di ogni venerdì alle ore 18) poiché la risposta della politica monetaria della Fed peserà sulle già elevate pressioni sui prezzi.

"Se abbiamo una recessione in questo sistema finanziario, la Fed dovrà agire in modo molto drastico. È sempre più spesa in deficit e più allentamento quantitativo". “Quasi tutti si rendono conto che sta arrivando una recessione. È solo una questione di quanto grave sarà ha avvertito Gundlach. In sostanza per noi una bandiera rossa da tenere d'occhio nell'economia, sono i potenziali problemi di liquidità.
"Se la Fed continua su questo percorso di rialzi dei tassi di interesse, il divario tra ciò che puoi ottenere sui Buoni del Tesoro e ciò che puoi ottenere nel sistema bancario aumenterà, e ciò causerà controproducentemente una contrazione della liquidità", ha detto.

In tutto questo un metallo in particolare verrà privilegiato, ovvero l’oro che già ha dato modo di mostrare la sua forza di crescita. Secondo gli ultimi dati della Commodity Futures Trading Commission, la spinta dell'oro sopra i 2.000 dollari è stata trainata principalmente dalla copertura allo scoperto. Tuttavia, secondo alcuni analisti, il crescente interesse per i beni rifugio, mentre il mondo affronta la più grande crisi bancaria dal 2008, potrebbe creare uno slancio rialzista sostenibile.
Gli analisti delle materie prime di TD Securities hanno affermato che mentre l'oro ha realizzato alcuni solidi guadagni nelle ultime due settimane, la tendenza dipenderà dalle politiche monetarie della Federal Reserve.

Io personalmente penso che probabilmente entreremo in una recessione “leggera” ad un certo punto quest'anno, ma non credo che la recessione sarà abbastanza profonda da costringere la Federal Reserve a cambiare causa e tagliare i tassi quest'anno.

--

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)
Via Mazzini, 16
20123 Milano (MI)