Lun, 9 luglio 2018

Platino in calo - Conviene comprare?

Una discesa di prezzo che potrebbe rivelarsi interessante per coloro che vogliono investire in questo metallo. Questi furono i prezzi del 2008 dai quali poi il valore raddoppiò.

Il platino è un metallo prezioso raro. Mentre la produzione annuale di oro è intorno ai 2800 tonnellate, la produzione di platino ogni anno è di 250 tonnellate. La stragrande maggioranza del platino proviene da due sole nazioni. Mentre la produzione primaria avviene in Sud Africa, la produzione russa è un sottoprodotto della produzione di nichel poiché il metallo prezioso è presente nel minerale. L'oro è nella crosta terrestre in molti altri paesi in tutto il mondo, a parte il Sudafrica e la Russia e attualmente la Cina è il principale produttore mondiale.

Il platino si trova in profondità nella crosta terrestre soprattutto quando si tratta di produzione primaria dalle miniere. E poiché le miniere sono in genere più profonde delle miniere d'oro, il costo di produzione del platino è superiore a quello del metallo giallo. I prezzi del platino in questo contesto sono messi sotto pressione e stanno scontando un surplus di produzione.

Sia il platino che l'oro hanno sia applicazioni industriali che di gioielli. Ma è soprattutto la domanda nel settore dell'investimento che tende a spingere il prezzo dei metalli poiché la forza degli acquisti o le pressioni delle vendite possono spostare i prezzi in modo piuttosto elevato. L'oro ha una lunga storia come bene finanziario e merce e le banche centrali di tutto il mondo detengono il metallo come una risorsa in valuta estera. Circa il 20% di tutto l'oro mai estratto nella storia del mondo si trova oggi nei caveau delle banche centrali. Il platino invece non ha la stessa attrazione, e l'andamento dei prezzi si basa sulla domanda di investimenti che nell'ultimo periodo è stata scarsa.

Nelle ultime settimane il prezzo del platino è sceso molto anche a causa dello spauracchio da parte degli investitori sulle normative antinquinamento sempre più stringenti in gran parte delle principali città del mondo. Questo metallo infatti viene utilizzato sopratutto nelle marmitte catalitiche dei veicoli a motore diesel. Le notizie del calo delle vendite del segmento di auto a gasolio, sta pesando duramente sul prezzo del platino.

Inoltre i dati di produzione statunitensi hanno influenzato positivamente il dollaro USA rafforzandolo contro un paniere di valute, cosicché i metalli preziosi sono diventati più costosi in termini di dollari USA. Inoltre, l'anticipazione dei più alti tassi di interesse negli Stati Uniti - che possono rafforzare il dollaro e promuovere i rendimenti obbligazionari allo stesso tempo - rafforza ulteriormente la pressione sui prezzi dei metalli preziosi basati sul dollaro USA al momento.

Ma il fattore di maggiore rilevanza consiste nel fatto che le quotazioni attuali le abbiamo viste nel 2008 e da quel valore siano risalite circa del doppio. Siamo quindi fiduciosi.

Prezzo e quotazione Platino in calo, conviene investire comprando?

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.