Gio, 2 febbraio 2017

Oro, investire nella sicurezza

Continua la fase positiva del metallo prezioso, che dopo una fase di incertezza, è tornato sul sentiero di crescita

L’incertezza sulle politiche fiscali ed economiche del nuovo inquilino alla Casa Bianca in aggiunta ai primi “forti” provvedimenti non hanno fatto altro che aggiungere benzina al fuoco dell’incertezza sul futuro operato di Trump. Le sue promesse di crescita ora dovranno essere supportate da fatti concreti quali quelli che si aspettano gli investitori che decideranno di acquistare attività in Dollari Usa piuttosto che in altre valute. Al momento appare chiara questa fase di  poca chiarezza con l’oro che risale sopra il livello spartiacque di $1.200. A onor del vero bisogna sottolineare che gli indici americani DJ e S&P500 hanno corso molto e sono sui massimi storici e quindi è facile assistere a delle prese di profitto a favore del metallo giallo.

Se i mercati globali continueranno a cedere terreno, l’oro dovrebbe continuare a salire indipendentemente dalle sorti del dollaro. L’avversione al rischio in questo momento è il principale fattore di influenza del mercato.

Intanto anche dopo l'entrata in carica non si placano i messaggi di protesta verso il nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, tanto combattivo quanto controverso. Le stesse critiche che nel bene o nel male gli erano state fatte del resto, durante la sua campagna elettorale, soprattutto per le sue “esternazioni” e dure prese di posizione spesso al limite della decenza.  Fatto questo che dovrebbe limitare anche il margine di manovra di Trump per un ulteriore aumento delle spese. Nel complesso il nuovo inquilino della Casa Bianca è quindi entrato in carica in una fase del ciclo congiunturale totalmente diversa da quella di Reagan. Pertanto, tenendo in considerazione l'attuale bassa disoccupazione americana, prevista ancora in calo, la bassa inflazione e la crescita economica contenuta ma solida, una versione Trump dello stimolo economico di Reagan nel migliore dei casi è meno efficace e nel peggiore favorirà il manifestarsi di nuovi eccessi.

Ma nessuno può al momento giudicare solo in base alle intenzioni o a delle frasi studiate ad effetto. Ora la cosa sicura è che certamente sarà un presidente fuori dagli schemi, con mentalità prettamente commerciale piuttosto che rigidamente politica. I mercati nelle sue ultime conferenze, non hanno avuto alcuna indicazione sulle future politiche fiscali ed economiche portando conseguente incertezza tra gli operatori che hanno ritenuto opportuno coprirsi acquistando oro e argento.

Il risultato è sotto gli occhi d tutti con metallo giallo decisamente sopra il livello chiave di $1.200 e il Silver sopra $17, mentre nelle quotazioni in Euro l'oro rimane stabilmente sopra il valore di €36.000/kg

Quotazioni in Euro dell'oro

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto
DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)