Lun, 18 luglio 2022

Oro in discesa ma rimane un bene rifugio

Nonostante l’ultimo crollo del prezzo, l’oro rimane un asset per diversificare efficacemente il proprio portafoglio. L’oro dal suo picco è sceso del 17% mentre S&P500 ha registrato un -24%.

Oro in discesa ma rimane un bene rifugio

Le incertezze globali, tra cui l'aumento dell'inflazione, le tensioni geopolitiche e la maggiore volatilità dei mercati finanziari hanno messo sotto pressione i prezzi dell'oro. Infatti, sebbene il guadagno del prezzo dell'oro sia stato limitato da un dollaro più forte, la sua performance in altre valute ha visto rendimenti in crescita dall’inizio dell’anno, secondo quanto affermato da Ray Jia, analista senior del China World Council.
Le dinamiche stabili della domanda e dell'offerta hanno sostenuto il valore dell'oro. Anche la diversità nella fonte della domanda di oro ha contribuito alla stabilità del valore dell'oro nel tempo.

Secondo il capo economista del World Gold Council, l'oro rimane un metallo attraente perché non si corrode come gli altri metalli. Sebbene non sia utilizzato ufficialmente come valuta, fa parte del sistema finanziario sin dai tempi antichi. È riuscito a mantenere il suo valore a lungo termine e si è dimostrato un vero e proprio diversificatore di portafoglio, soprattutto nei periodi di alta inflazione. In effetti gli investitori sono arrivati al punto che non ci sono altre alternative all'oro per proteggere i propri asset durante periodi di inflazione elevata.

L'oro è economico da immagazzinare, rispetto agli altri beni come petrolio e gas che richiedono enormi costi di stoccaggio. L'oro ha prodotto rendimenti a doppia cifra durante la crisi pandemica del 2020. In media in particolare l'oro ha prodotto rendimenti annuali di circa 8% dagli anni '70. I previsti rialzi dei tassi da parte della Banca Centrale Americana nel corso dell'anno, se nel breve periodo possono spingere al ribasso il prezzo dell'oro, nel lungo periodo normalmente sono risultati di buon auspicio per il metallo giallo. A lungo termine, l'oro ha infatti il potenziale per fungere da fonte di rendimento aggiuntivo, secondo gli studi effettuati dal World Gold Council.

Anche secondo l’analisi annuale sull'oro degli analisti di Incrementum AG l’oro rimane in un percorso rialzista nel lungo termine poiché l'aumento dell'inflazione minaccia di spingere l'economia globale in una recessione e creare un ambiente stagflazionistico favorevole al metallo prezioso. La società di investimento europea ha lanciato un avvertimento, affermando che la normalizzazione delle politiche monetarie a livello mondiale ha iniziato a far venire a galla i principali problemi dell'economia globale che sono stati coperti negli anni da politiche monetarie accomodanti e enormi quantità di liquidità.

La Società di investimento ha sottolineato che degli ultimi 20 cicli di inasprimento monetario della Federal Reserve, solo tre non si sono conclusi in una recessione.
"La Federal Reserve corre il rischio di sovrastimare l'impatto degli aumenti dei tassi e delle riduzioni di bilancio sul contenimento dell'inflazione, così come ha sottovalutato l'impatto dei tagli dei tassi sull'aumento dell'inflazione", afferma il rapporto.

Con la minaccia della stagflazione incombente, gli analisti hanno inoltre notato che la maggior parte degli investitori non è adeguatamente posizionata per proteggere il proprio capitale poiché la tradizionale struttura del portafoglio 60/40 dovrebbe registrare rendimenti negativi se non si possiede anche oro fisico.
Con un'inflazione che dovrebbe mantenersi al di sopra del 5% fino alla fine del 2022, Incrementum ha affermato che i mercati azionari potrebbero subire ulteriori perdite quest'anno. Gli analisti hanno affermato che la detenzione di metalli preziosi ha dimostrato di fornire una valida forma di diversificazione per combattere tali perdite.

--

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)