Lun, 19 marzo 2018

Oro in attesa

Il mercato dell’oro rimane sotto tono in questi ultimi tempi, complici le indecisioni degli investitori e un mercato sostanzialmente in attesa di decisioni più definite da parte delle banche centrali.

Settimana importante quella che si è aperta con gli incontri delle principali Banche Centrali, che devono regolare i tassi di interesse in base ai dati sulla crescita.

La più importante sicuramente è la Federal Reserve che mantiene con il fiato sospeso quasi tutti i mercati finanziari globali. Inoltre, i possibili avvicendamenti intorno a Trump generano incertezza facendo decrescere la forza del dollaro mentre il Washington Post rivela che Donald Trump intende silurare il consigliere per la Sicurezza, H.R. McMaster, ricevendo una smentita dall'entourage di Trump. Intanto il procuratore speciale Robert Mueller ha ordinato alla Trump Organisation la consegna dei documenti nell'ambito del Russiagate.

Già è proprio la Russia in questo periodo a ritornare al centro della scena accusata di aver avvelenato due diplomatici del suo paese, residenti in Inghilterra. Una faccenda torbida a dir poco.

L’oro rimane sotto tono. Anche durante il crollo del mercato a febbraio, quando l'indice S & P 500 è crollato precipitosamente e le obbligazioni del Tesoro sono crollate, l'oro si è appena mosso. Una misura della volatilità del prezzo dell'oro, l'Indice ETF VIX Cboe Gold, che misura la volatilità implicita sulle opzioni per lo SPDR Gold Trust (GLD), è scambiata a metà del suo livello storico.

Anche i forti deflussi dal segmento ETF, riportati dal World Gold Council, hanno mosso marginalmente le quotazioni del prezioso. In ogni caso tendenzialmente ci aspettiamo una fase di forte direzionalità entro i prossimi 10 giorni di contrattazione.

Alcuni sostengono che l’oro non reagisca più alle crisi di mercato. Molti critici sostengono che dal momento che i prezzi dell'oro non aumentano in qualsiasi momento c'è una mossa avversa del mercato, che il suo ruolo di diversificatore si è dissolto. I picchi di volatilità azionaria potrebbero non essere il modo corretto di misurare la relazione dell'oro con le azioni, in particolare durante i movimenti azionari a brevissimo termine.

In un certo senso, l'oro sta facendo quello che dovrebbe fare. Considerato ampiamente come un rifugio sicuro, l'oro viene comprato per garantire stabilità durante i periodi di stress. La spiegazione è piuttosto semplice: non focalizziamo la nostra attenzione solo al breve termine ma ricordiamo che sono i movimenti di lungo termine quelli che ci interessano. La vera efficacia dell'oro durante le oscillazioni del mercato diventa più evidente quando si valutano le vendite prolungate nei mercati azionari rispetto ai brevi periodi.
Al momento è sostenuto da un livello elevato di rischio geopolitico globale e la tendenza tecnica positiva degli ultimi due anni è molto costruttiva. È un mercato che aspetta un catalizzatore.

Il metallo giallo brilla davvero come un rifugio sicuro durante prolungate flessioni del mercato.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Inserisci i tuoi dati, ti risponderemo al più presto
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)