Mer, 25 maggio 2022

Oro asset ideale al momento sottovalutato

Inflazione alle stelle, mercati azionari molto volatili, rallentamento della Cina e crisi geopolitiche sono l’ambiente giusto per acquistare oro. Perché è così sottovalutato?

Per generazioni, l'unico e migliore modo per investire in oro è stato acquistare oro fisico sotto forma di monete, lingotti o gioielli. Tuttavia, con il passare del tempo, sono emerse forme di investimento più sofisticate, come gli ETF sull'oro (fondi negoziati in borsa) e i fondi comuni di investimento sull'oro. Le monete d'oro sono disponibili anche online sul sito di Orovilla.

Quando l'inflazione è in aumento, l'azionario sottoperforma. I prezzi d'acquisto aumentano a causa dell'aumento dell'inflazione, i consumatori possono perdere potere d'acquisto, a meno che i loro redditi non aumentino, e le misure di politica monetaria per controllare l'inflazione possono danneggiare la crescita e l'occupazione. Durante tali periodi, l'oro diventa un bene rifugio. È sempre consigliabile che l'investitore tenga almeno il 10-15% delle attività in oro nel proprio portafoglio.

Secondo il rapporto del World Gold Council per il primo trimestre del 2022, la domanda di oro (escluso OTC) è aumentata del 34% su base annua a 1.234 tonnellate, il livello più alto dal quarto trimestre del 2018 e il 19% in più rispetto alla media quinquennale di 1.039 tonnellate. L'invasione dell'Ucraina e l'aumento dell'inflazione sono stati i principali fattori che hanno guidato sia i prezzi dell'oro che la domanda.

Le disponibilità dell'ETF sull'oro sono aumentate di 269 trilioni, che hanno più che invertito il deflusso netto annuale di 174 trilioni del 2021. Finché persisterà l'incertezza che circonda la guerra tra Russia-Ucraina e le minacce correlate al Covid, i prezzi dell'oro continueranno a beneficiare della domanda di bene rifugio.

Anche se l'oro è un asset ideale da possedere in questo momento, sembra che il suo prezzo non rispecchi effettivamente la realtà di un bene la cui domanda è comunque molto forte. Finora infatti le quotazioni dell'oro, nonostante un veloce balzo sopra i $2.000 dollari, non sono riuscite a rimanere sopra questo livello. Certo le motivazioni sono tante, a partire in primo luogo dall'incapacità di comprendere i futuri movimenti della Banca Centrale Americana in tema di rialzo dei tassi di interesse.

Il punto di partenza è proprio questo, poiché l'oro non ha dei flussi regolari di cedole come le obbligazioni e pertanto spesso gli investitori magari lo valorizzano di meno. Ma il fattore invece principale è l'inflazione mai così alta negli ultimi quarant’anni. E da solo questo motivo dovrebbe spingere il prezzo a crescere.

Ma l'oro ha bisogno di tempo. L'oro "è stato ostacolato dalle aspettative che la Federal Reserve statunitense ora agirà in modo piuttosto aggressivo per tenere sotto controllo l'inflazione", ha affermato Graham Smith, scrittore di investimenti di Fidelity International. La prospettiva di ulteriori aumenti dei tassi di interesse negli Stati Uniti si aggiunge all'attrazione relativa del dollaro rispetto ad attività reali come l'oro che non hanno rendimento. Sono quindi necessari meno dollari per acquistare un'oncia d'oro, riducendo il suo prezzo in dollari.

Quindi fino a quando gli investitori non avranno un'idea di come il ciclo di aumento dei tassi di interesse e le incertezze geopolitiche avranno un impatto sui mercati finanziari e sui dati macro economici complessivi, è improbabile che l'oro riesca a trovare uno slancio nel superare i $2.000 probabilmente per il resto del 2022.

Il secondo fattore di repressione è stata la speculazione su cosa potrebbe fare la Russia con le sue riserve auree, una delle poche risorse che non sono state toccate dalle sanzioni occidentali introdotte contro la Russia dopo l'invasione dell'Ucraina.

In ogni caso il contesto per scegliere l’oro rimane valido alla luce della guerra in Ucraina, il rallentamento economico della Cina, l’inflazione alle stelle e i mercati azionari molto volatili.

--

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)
Via Mazzini, 16
20123 Milano (MI)