Gio, 21 luglio 2016

La pazienza è la virtù dei…vincenti

Le banche hanno sofferto soprattutto in tarda mattinata dopo la sentenza della Corte Europea sulle banche slovene, secondo cui le regole del Bail-In sono legittime. Di conseguenza viene data ragione alla Commissione Ue che ha il potere di imporre, in caso di salvataggio bancario, perdite sia agli azionisti sia agli obbligazionisti (in primis coloro che detengono bond subordinati) dell'istituto in dissesto finanziario.

I metalli preziosi, stanno tornando ad attirare l’attenzione, grazie al clima di incertezza presente nei mercati finanziari, svolgendo in pieno il loro ruolo di riserva di ricchezza.

Un pò più in ritardo rispetto all'oro, l'argento ci ha sorpreso con un poderoso rialzo nel solo mese di luglio registrando una performance 14,2%, mentre dall'inizio dell'anno è cresciuto del 42,7%. Le quotazioni del prezioso sono passate da un minimo di $17.69 ad un massimo a $21.119, nel giro di poche sedute, soprattutto a seguito del risultato del voto della Gran Bretagna che ha portato grande incertezza nel complesso dei mercati finanziari globali.

L'ambiente degli scambi di metallo fisico post-Brexit è stato caratterizzato da forti oscillazioni della volatilità. La decisione della Gran Bretagna di uscire dall'UE ha innescato il più grande selloff in due giorni, nella storia del mercato azionario, con oltre 3 miliardi di dollari "bruciati".

C'è da osservare, per coloro che operano nei mercati dei metalli preziosi, che spesso l'argento tende a sovraperformare l'oro, tanto più se in precedenza è rimasto un po’ più indietro rispetto al metallo giallo.

Interessante analizzare il gold/silver ratio che ha toccato il valore di 67.12 il livello più basso dal 2014, grazie appunto al gain del silver il maggiore in quasi tre anni. Il rapporto oro-argento è utilizzato dagli investitori per determinare quando comprare e vendere i metalli preziosi ed nel caso in esame, afferma in sostanza che sono necessarie 67.12 once d'argento per comprare un'oncia d'oro. C’è senza dubbio da osservare che il vantaggio dell’argento sta nel fatto che questo abbia maggiori impieghi industriali, principalmente nel settore dell’elettronica. L’altro lato della medaglia, tuttavia, risiede nella liquidità. Ricordiamo che il metallo bianco è sempre stato soggetto a maggiori oscillazioni di prezzo rispetto all’oro, in quanto ha un mercato molto meno liquido, che potrebbe favorire manovre speculative.

Che cosa aspettarci per l'argento nei prossimi mesi? Difficile pensare che vi sia una salita senza soluzione di continuità, anche se sarà probabile vedere una contrazione delle quotazioni intorno all'area di prezzo a $19,50. Naturalmente con tutte le cautele del caso, la corsa dell'argento dipenderà molto se anche l'oro continuerà ad avanzare. L’elevato costo dell’oro spinge gli acquisti verso l’argento come confermano i dati sulle importazioni del metallo giallo confermano il crollo del 50% a favore delle importazioni di argento. I fondamentali quindi, appaiono positivi. In particolare se continuano gli enormi afflussi da parte degi Etf e se i buoni dati sulle esportazioni in Cina via Hong Kong continuano, ci potremmo aspettare un secondo semestre dell'anno particolarmente interessante per l'argento. Il numero delle posizioni speculative per mezzo di contratti futures ed opzioni, secondo quanto riportato dal CFTC nel Comex sono salite, avvicinandosi al record del 2011.

A livello macroeconomico stanno lentamente diminuendo le paure legate all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea e cìè attesa per il lancio di nuovi stimoli economici da parte del Giappone, anche se Tokyo ha escluso il trasferimento diretto di soldi nelle tasche di cittadini e imprese attraverso l'acquisto di titoli di debito. post-Brexit. L'incognita resta per le manovre della Federal Reserve Americana sul costo del denaro.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)