Ven, 26 giugno 2020

L'oro si sta preparando verso nuovi massimi

In questi giorni i prezzi dell'oro sono aumentati velocemente ed è probabile che la tendenza al rialzo continuerà sia a causa di dati economici deboli, sia per i timori di una seconda ondata di COVID-19, mentre sullo sfondo restano le tensioni geopolitiche.

"Non sarò sorpreso se i prezzi dell’oro continueranno a crescere a causa delle tensioni economiche causate dalle conseguenze di COVID e delle tensioni tra Stati Uniti e Cina ... Entro la fine dell'anno, ci dirigeremo a 1800 o anche più in alto", ha dichiarato Afshin Nabavi, vicepresidente senior di MKS SA.
Eric Rosengren, presidente della Federal Reserve di Boston, ha dichiarato che la quarantena potrebbe essere prolungata a causa della seconda ondata di coronavirus e il processo di ripresa economica si potrebbe subire una fase di nuovo stop. I commenti pessimistici del funzionario della Fed hanno provocato un aumento della domanda di beni sicuri.

"Finora, negli Stati Uniti, gli sforzi per contenere la diffusione del virus non hanno prodotto i risultati desiderati", ha detto Rosengren durante un evento virtuale ospitato dalla Camera di commercio. "La conformità non viene monitorata; alla fine, la quarantena dovrà essere estesa, il che porterà a una riduzione dei consumi e degli investimenti e all'aumento della disoccupazione".

La scorsa settimana, i leader dell'UE hanno deluso i mercati, dicendo che non erano pronti a firmare un piano di stimolo su larga scala, che era stato discusso per diverse settimane. Sebbene tutti abbiano riconosciuto che l'Europa ha bisogno di azioni urgenti per aiutarla a riprendersi dagli effetti della pandemia.

Ma il vero problema sui mercati finanziari, rimangono le questioni geopolitiche. Gli analisti hanno affermato che le tensioni tra Stati Uniti e Cina rimarranno un importante motore per l'oro nei prossimi mesi. "Il conflitto tra Stati Uniti e Cina sta rapidamente esplodendo e, più diventerà importante, più gli investitori cercheranno rifugio nell’oro", ha affermato Everett Millman, esperto di metalli preziosi presso Gainesville Coins.
I massimi funzionari degli Stati Uniti e della Cina sembravano essere in grado di portare a termine un accordo anche se parziale, poi è arrivato un improvviso acuirsi delle tensioni tra le due Coree. Dal canto suo, la Corea del Nord, sta aggiungendo carburante al fuoco con commenti e azioni provocatorie, come l'esplosione di un edificio al confine con la Corea del Sud.

Il problema dell’emergenza sanitaria in ogni caso rimane in primo piano e gli investitori sembrano cercare protezione nell’oro. Infatti negli Stati Uniti, l'epidemia non è ancora finita. Il numero di nuovi casi continua a crescere in Texas, California, Arizona e Florida.
"I mercati azionari sono ora sul divario tra i catalizzatori opposti: da un lato, i rischi della seconda ondata, dall'altro - l'ottimismo sulla ripresa dalla pandemia dovuta alla stimolazione", ha affermato Han Tan, analista di FXTM.
E questo potrebbe indebolire ulteriormente il dollaro Usa, il che porterà a un'ulteriore crescita della domanda di oro. Secondo il capo del dipartimento di strategia di TD Securities, Bart Melek, questa tendenza è già stata delineata in precedenza.
Anche secondo Charlie Nedoss, senior strategist del mercato presso LaSalle Futures Group, la correzione del dollaro andrà a beneficio dell'oro. "I paesi stanno iniziando a rimuovere le quarantene, ma nessuno sa quali potrebbero essere le conseguenze. Sorge l'incertezza, l'economia inizia a rallentare, e questo per l'oro, potrebbe essere un potente impulso” ha concluso Nedoss.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

--

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci! I nostri consulenti sono sempre a tua disposizione via e-mail (orovilla@orovilla.com) oppure telefonicamente al numero 02-8853215.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)