Mer, 21 settembre 2022

Il World Gold Council domanda oro stabile nel 2022

Secondo l'ultimo report della Società di consulenza, la domanda di oro dovrebbe rimanere stabile o in leggera crescita nella seconda parte dell'anno.

Il mercato dell'oro ha visto una solida domanda di metallo fisico nella prima metà dell'anno, ma il rallentamento della crescita economica nel secondo trimestre ha spinto il World Gold Council (WGC) ad abbassare le sue prospettive sulle vendite per il resto dell'anno. Questo è quanto si legge nell'aggiornamento mensile della Società di consulenza.

Il WGC ritiene però che il difficile contesto economico presenta sia ostacoli che opportunità per il metallo prezioso. Nella loro prospettiva contrastante, gli analisti hanno affermato che le persistenti pressioni inflazionistiche associate alla crescente incertezza del mercato sosterranno i prezzi dell'oro per il resto dell'anno. Tuttavia, il rally del dollaro USA fungerà da significativo vento contrario.
"Alcuni fattori macroeconomici come un inasprimento aggressivo della politica monetaria e la continua forza del dollaro USA possono creare venti contrari, ma le sorprese al rialzo per gli investimenti in oro rimangono saldamente sul tavolo", affermano gli analisti nel rapporto.

Anche se la domanda di oro potrebbe attenuarsi durante la seconda metà dell'anno, il WGC non si aspetta di vedere il crollo del mercato. Gli analisti hanno affermato che c'è abbastanza incertezza del mercato unita alle crisi geopolitiche, per supportare la domanda.
"Sebbene l'inflazione possa iniziare a diminuire nel secondo semestre, la situazione dell'offerta in molti mercati delle materie prime rimane precaria e non si possono escludere nuovi picchi. Un tale contesto evidenzierebbe ulteriormente la sicurezza dell'oro. Dopotutto, la performance relativa dell'oro rimane solida in questo 2022, rafforzando i suoi vantaggi di diversificazione rispetto ad altre forme di investimento", hanno affermato gli analisti. "Inoltre, le situazioni critiche a livello internazionale sono sempre un jolly e rimangono al primo posto per gli investitori”.

Osservando l'andamento della domanda durante il secondo trimestre, il WGC ha affermato che la maggior parte della debolezza può essere ricondotta al calo della domanda di investimenti. Il rapporto afferma infatti che la domanda totale di investimenti è scesa del 28% nel secondo trimestre soprattutto a causa di una discesa dei prezzi che ha allontanato la parte speculativa degli investitori.
Ma "i persistenti timori determinati dalla crescita dell’inflazione, hanno sostenuto gli afflussi di investimenti in oro, ma la stretta monetaria delle principali Banche Centrali e l'impennata del dollaro sono stati probabilmente i principali fattori di deflusso. Queste pressioni sono aumentate alla fine del trimestre quando la Fed statunitense ha adottato un ritmo di rialzo dei tassi di interesse più aggressivo e sono cresciuti i timori sulla potenziale fase di recessione insieme a un crollo complessivo dei prezzi delle materie prime", hanno affermato gli analisti.

Un'area di forza nel mercato dell'oro è venuta dalla domanda di gioielli. Il rapporto afferma che la domanda globale di gioielli è aumentata a 453,2 tonnellate, il 4% in più rispetto allo scorso anno. La domanda di gioielli indiani ha dominato il mercato globale, aumentando del 49% nel secondo trimestre dal 2021.

--

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)
Via Mazzini, 16
20123 Milano (MI)