Lun, 28 settembre 2020

I sei mesi che hanno cambiato il mondo

Volumi di compravendita dell’oro in forte crescita. Un cambiamento epocale, nella vita dell’uomo, che ora deve mantenere il focus sulla protezione dei propri risparmi: vediamo come fare.

Sono passati sei mesi da quando l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato una pandemia a causa dell'epidemia di coronavirus. È tempo che noi investitori facciamo il punto. Invece di dividere semplicemente i mercati finanziari in due categorie, ovvero il settore tecnologico e tutti gli altri, oppure la Borsa di Wall Street e il resto del mondo, bisognerebbe imparare invece che è tutto correlato, dal primo periodo dell'era Covid-19.

Ad esempio, una cosa è certa: non ha senso combattere le banche centrali e tutto ciò che stanno mettendo in atto per combattere la crisi economica, come mantenere bassi i tassi di interesse per facilitare la circolazione del denaro. E questo abbiamo visto come sia un terreno favorevole per l’acquisto di oro fisico, come ha reagito, mostrando tutta la sua forza correndo fino sopra i $2.000 per oncia.

Tuttavia, gli investitori che sperano in un rimbalzo della crescita e dell'inflazione per contribuire a rafforzare le altre attività finanziarie, al di fuori dell’oro, dovranno aspettare. Secondo le ultime previsioni della Federal Reserve, i tassi di interesse rimarranno ai livelli più bassi almeno fino alla fine del 2023. Vale anche la pena notare che, secondo la Banca centrale americana, è improbabile che l'inflazione di fondo salga al 2% per quel momento e la disoccupazione scenderà al 4%. Ciò rende molto più difficile tornare a tassi più elevati.

Il lato positivo è che i consumatori e le aziende continuano ad accumulare scorte, denaro che un giorno può essere speso. Anche il mercato del mattone è stato stimolato dalla pandemia spingendo molti proprietari di case a vendere le proprie abitazioni che risultano essere più un costo che un investimento.

Come dicevamo, è importante che gli investitori prestino attenzione al potenziale delle banche centrali. Dato che i tassi di interesse hanno raggiunto lo zero, lo spazio per ulteriori stimoli sarà limitato se l'economia vacilla di nuovo. Chissà… forse in futuro, gli incentivi dovrebbero essere collegati specificamente alla politica fiscale piuttosto che monetaria.

Le aspettative del mercato obbligazionario statunitense riguardo all'inflazione nei prossimi trent'anni sono all'1,75%. Ma anche un piccolo rally sopra il 2% potrebbe scuotere i mercati finanziari, confondendo i proprietari di titoli tecnologici sopravvalutati e obbligazioni a lungo termine, ma non i possessori di oro.
Secondo Ian Harnett, co-fondatore di Absolute Strategy Research, molti clienti si chiedono cosa potrebbe avere un impatto negativo sui portafogli con una grande percentuale di titoli ad alta crescita. Ha anche aggiunto che molti stanno cercando di proteggersi dalla forte crescita economica e dall'inflazione, ad esempio partecipando ai mercati emergenti o soprattutto proteggendosi con Oro fisico. Tanto è vero che i volumi medi di scambio giornalieri hanno registrato un enorme incremento negli ultimi mesi (vedi grafico sotto).

Indubbiamente, le banche devono affrontare molte sfide, tra cui un aumento dei crediti inesigibili e soprattutto l’aumento spropositato del debito pubblico Americano.
Ovviamente nessuno sarà mai sicuro al 100% delle prospettive economiche e finanziarie, per non parlare della crisi sanitaria globale. Mentre le economie, le imprese e le famiglie si adattano alla vita nell'ambiente Covid-19 e attendono notizie sulle vaccinazioni, gli investitori dovrebbero fare lo stesso proteggendo il loro capitale con oro fisico.

È stato stimato ormai da moltissimi studi, che basta una percentuale intorno al 10% di oro fisico nel portafoglio, per fornire la giusta protezione ai nostri risparmi.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

--

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci! I nostri consulenti sono sempre a tua disposizione via e-mail (orovilla@orovilla.com) oppure telefonicamente al numero 02 8853.215.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)