Sab, 18 maggio 2019

I dati Usa affondano l’oro

I metalli preziosi questa settimana hanno mostrato bruschi movimenti di prezzo, sia per l’Oro che l’Argento. Anche il Platino e Palladio si sono mostrati deboli.

I prezzi dell'oro nell'ultima seduta della settimana, sono scivolati al livello più basso di quasi due settimane quando il dollaro è avanzato sulla scia di robusti dati economici statunitensi, facendo registrare il quasi il maggiore calo del prezzo dell'oro in un mese.

Perché l'oro è crollato

L'oro a pronti è sceso dello 0,8 percento a $ 1,276,34 l'oncia il che significa che si è rimangiato tutta la salita fatta ad inizio settimana.
Secondo quanto ha dichiarato Jeff Klearman, portfolio manager di GraniteShares, "il dollaro si è rafforzato a causa delle relazioni economiche degli Stati Uniti relativamente forti e di un minore allentamento rispetto alle attese delle tensioni geopolitiche, che combinate insieme hanno esercitato una pressione al ribasso sui prezzi dell'oro". Ma è comunque ancora vantaggioso investire in Oro.
All'inizio di maggio il sentimento dei consumatori statunitensi è balzato ai massimi da 15 anni, a fronte di una crescente fiducia nelle prospettive dell'economia e l'indice del dollaro ha guadagnato, mantenendosi vicino a un massimo di due settimane contro un paniere di valute maggiori, rendendo l'oro più costoso per i detentori di valute non dollaro.

"I prezzi dei lingotti di oro hanno rotto la linea di tendenza ribassista che ha caratterizzato gli ultimi mesi", ha scritto in una nota Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades. "Una chiara ripresa al livello di $ 1300, con i prezzi che rimangono sopra questa soglia psicologica, confermerebbero lo scenario di supporto visto nelle ultime due settimane, mentre un ribasso sotto i 1.280 dollari sarebbe visto come un elemento negativo".
Nel frattempo, c'è stato anche un progressivo calo nei mercati azionari mondiali, mentre le tensioni commerciali sono state rinnovate dopo che i media cinesi hanno adottato un approccio rigido alla disputa tariffaria tra Stati Uniti e Cina.

"Nonostante il sentimento di rischio sul mercato non stiamo assistendo a nessun supporto per l'oro. Ma le tensioni geo-politiche con l'Iran e i continui colloqui commerciali con la Cina potrebbero fornire un supporto in futuro", ha detto Alex Turro, mercato strategist presso RJO Futures.
Tra gli altri metalli, l'argento è sceso dello 0,9% a $ 14,42 l'oncia, dopo aver toccato il minimo dal 6 dicembre a $ 14,38 l'oncia. Anche l'argento è sulla buona strada per un calo settimanale del 2% circa.

Il platino è sceso dell'1,3% a $ 818,49 l'oncia, dopo aver toccato più di due mesi a $ 813,50 in precedenza nella sessione.
Il palladio è scivolato dell'1,3% a $ 1,313,73 l'oncia. Questo metallo utilizzato nei convertitori catalitici negli impianti di scarico delle auto dopo aver toccato un massimo storico a $ 1,620,53 a marzo, ora ha perso circa il 19%.
Entrambi questi metalli sono utilizzati nel settore automotive, ma il Platino ha registrato la sua maggiore performance negativa delle ultime 10 settimane.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)