Lun, 29 maggio 2017

Come il settore orafo è cambiato in 50 anni

La storia di questo affascinante mercato. Se la dimensione del mercato e la distribuzione di modelli di domanda e offerta si sono evoluti nel corso degli ultimi 50 anni, ci sono alcuni elementi che rimangono gli stessi.

Dimensioni del mercato dell'oro
Uno degli ovvi cambiamenti del mercato dell'oro è la crescita della sua dimensione complessiva. Nel 1971, la produzione mineraria era solo di 1.518 tonnellate; nel 2016 aveva raggiunto 3.169 tonnellate, con un tasso di crescita del 1,5 per cento annuo, dopo aver raggiunto un picco nel 2015 a 3.217 tonnellate con un trend tendenzialmente in diminuzione.

Il lato della domanda del mercato è ovviamente più variabile della produzione delle miniere, ma è comunque cresciuta ad un tasso medio del 2,0% annuo da 1.367 tonnellate a 3.349 tonnellate. Il tasso medio di crescita in termini di valore di dollari annui indicativi era 9,9 per cento annuo, rispettivamente, da $ 2.2 miliardi di dollari nel 1971 a $ 135 miliardi di dollari nel 2016.

La produzione mineraria d'oro
La produzione mineraria di oro era nel 1968 a quasi completo appannaggio del Sud Africa, che ricopriva con le sue 969 tonnellate, il 77 per cento della produzione mineraria del mondo libero.
Oggi, la Cina è il produttore dominante minerario con 454 tonnellate nel 2016, pari al 14 per cento del totale delle estrazioni di oro, seguita da Australia, con 291 tonnellate e la Russia con 254 tonnellate.

Il consumo di oro
Ci sono stati anche alcuni cambiamenti in termini di consumo di oro. Nel 1970, i maggiori utilizzatori di oro soprattutto per gioielleria, in tutto il mondo, sono stati l'India con 215 tonnellate, gli Stati Uniti con 193 tonnellate e l'Italia con 175 tonnellate, rispettivamente, (anche se gran parte della fabbricazione in quest'ultimo caso era destinata per l'esportazione). La gioielleria rappresentava la più grande area di fabbricazione in oro con il 75 per cento sul totale ovvero 959 tonnellate; nel 2016 la fabbricazione di gioielli ha rappresentato il 53 per cento sul totale di 1.891 tonnellate. Il segmento dell'elettronica, ha incrementato l'utilizzo passando da 121 tonnellate a 354 tonnellate.

Oggi, la Cina è regolarmente in concorrenza con l'India come il più grande consumatore mondiale di gioielli. Se si prende in considerazione la domanda per utilizzo industriale, la Cina è sempre il consumatore superiore.
Nel Vicino Oriente La Turchia è il più grande consumatore da almeno 50 anni e nei primi anni 1970 l'oro proveniva generalmente da Beirut, con un pò di metallo, proveniente anche dall'Europa.
Ora le sue fonti principali sono più varie. I grandi lingotti d'oro sono di solito provengono dalla Svizzera e dal Regno Unito.

Gli investimenti in oro
Sulla base di un'approssimazione, utilizzando i numeri della domanda annuale e dei prezzi, gli investimenti totali in barre (lingotti e Lingottini) di investimento in oro e monete ufficiali dal 1968 al 2016 compreso, risulta essere pari a $ 58 miliardi. Ovviamente, questa è solo una stima molto indefinita a causa di fluttuazioni dei prezzi e di volume, ma dà un pratico esempio di grandezza. Come ad esempio il tonnellaggio,in questi 50 anni, è quasi pari a 24,000t, ed è poco più di 7,5 volte la produzione mineraria mondiale nel 2016.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Inserisci i tuoi dati, ti risponderemo al più presto
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)