Lun, 31 ottobre 2022

Azioni - Oro: chi vince tra inflazione e crisi globali 2°

In questa serie di articoli, andiamo a vedere come si sono comportati gli indici azionari americani e l'oro per comprendere quale dei due alla fine abbia avuto un rendimento migliore.

Azioni vs Oro: dal dopoguerra a fine anni 80

In questo secondo appuntamento andiamo a vedere come sì è comportato il mercato azionario e quello dell’oro dalla seconda guerra mondiale fino agli anni ’80 periodo di grande inflazione.

1942-1967: Pax-Americana Parte 1 — Le azioni salgono dell'1.160% in termini di oro

Le azioni iniziarono a salire a metà del 1942 proprio quando gli Alleati iniziarono a invertire le sorti della guerra. Dopo essere usciti vittoriosi nel 1945, gli Usa istituirono il sistema di tassi di cambio fissi di Bretton Woods. Il dollaro USA venne cambiato ad un valore fisso dell'oro pari a $ 35 l'oncia e tutte le altre valute furono ancorate al dollaro USA. Nonostante la forte concorrenza tra Stati Uniti e Unione Sovietica, il sistema bipolare del dopoguerra era sostanzialmente stabile e i mercati azionari sono aumentati di valore nonostante periodi occasionali di intense preoccupazioni geopolitiche come durante la guerra di Corea e la crisi di Cuba.

1967-1980: stagflazione, embargo petrolifero e scià dell'Iran — Le azioni scendono del 95% rispetto all'oro

Nel 1967 gli Stati Uniti furono coinvolti nel conflitto in Vietnam. Nel 1968, oltre mezzo milione di soldati statunitensi erano a terra in Vietnam. L'opposizione pubblica era in aumento. E l'economia, spinta dalle spese in tempo di guerra e dall'espansione dei programmi sociali della Great Society, iniziò a surriscaldarsi.

L'inflazione, che era stata al di sotto del 2% per la maggior parte del periodo successivo alla guerra di Corea, cominciò a salire bruscamente. Altri paesi, in particolare la Francia, dubitavano del valore del dollaro USA e le loro banche centrali iniziarono a vendere dollari per acquistare oro. Nell'agosto 1971, il presidente Nixon fece uscire gli Stati Uniti dal gold standard e il prezzo dell'oro iniziò a salire da $ 35 a $ 177 l'oncia nel 1975. Nel frattempo, i prezzi delle azioni rimasero sostanzialmente fermi in termini di USD, nonostante vi furono poi dei forti ribassi nel 1969-70, 1973-74, 1977 e 1980-82 che furono scanditi da brevi recuperi.

Quando gli Stati Uniti si ritirarono dal Vietnam, l'ordine internazionale subì un periodo di forte turbolenza iniziato con l'embargo petrolifero arabo nel 1973 dove venne quadruplicato il prezzo globale del greggio da $ 3 a $ 14 al barile quasi da un giorno all'altro. Un breve periodo di stabilità nel 1975 e nel 1976 ha portato a una ripresa dei mercati Azionari rispetto all'oro e all'economia, ma l'ordine internazionale incontrò un secondo ciclo di turbolenze alla fine degli anni '70. In Iran, il governo dello Scià crollò nel 1978, dando origine alla Repubblica Islamica nel 1979. Alla fine del 1979 l'Unione Sovietica invase l'Afghanistan. Il prezzo del petrolio salì a oltre $ 40 al barile e l'inflazione negli Stati Uniti è salita a oltre il 10% all'anno. Entro il 1980, il prezzo dell'oro superò gli 800 dollari l'oncia.

Nel prossimo articolo andremo a vedere l'alba del nuovo millennio fino ai giorni nostri.

Leggi articolo precedente

--

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.

Contattaci
Ti risponderemo al più presto, i nostri consulenti sono a tua disposizione
Nome *
Cognome *
E-mail*
Numero di telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti INVIA RICHIESTA
Tel: +39 02-8853
orovilla@orovilla.com
Lunedi - Venerdi: 08:30 - 17:30
Sabato e Domenica: chiusi
Via Pitagora, 11
20016 Pero (MI)
Via Mazzini, 16
20123 Milano (MI)