Lun, 2 ottobre 2017

Metalli preziosi – le performance attuali

Un risultato molto appetibile quello ottenuto da chi ha investito nei metalli preziosi

Il prezzo dei metalli preziosi in queste ultime sedute, rimane sotto pressione a causa dei dati macro economici americani, migliori del previsto. La situazione geopolitica, vede ancora delle possibili fasi di avversione al rischio, ma sembra tuttavia che il contesto sia maggiormente sotto controllo.

Le quotazioni dell’oro sono scese al di sotto della soglia dei $1.300 mentre quelle del Platino si avvicinano alla soglia dei $900 per oncia. Anche per il Palladio, che ha mostrato una buona forza di crescita nel mese appena trascorso, sembra che si avvicini la soglia dei $900 per oncia. Il Silver fratello minore dell’oro, rimane in fase decrescente, dopo aver bucato al ribasso il valore dei $17.

Nonostante queste diminuzioni di prezzo, il guadagno registrato dai metalli preziosi, rimane comunque di tutto rispetto, da inizio 2017 queste sono le performance registrate dal gruppo dei quattro metalli:

  • Gold +9,8%
  • Silver +2,5%
  • Platinum +1.89%
  • Palladium +40%

Valori questi che si riferiscono esclusivamente ad un investimento in oro o in altri metalli preziosi da inizio anno.

Quello che ha guidato al rialzo il settore dei preziosi, è senza dubbio il calo di fiducia nel Dollaro Usa, che ha perso da inizio molto del suo valore. Da evidenziare che le tensioni geopolitiche hanno avuto un riflesso secondario nella crescita del prezzo dell’oro, nonostante spesso in queste occasioni ci si rivolga all’oro come bene rifugio per eccellenza. Del resto una delle grandi proprietà dell’oro è proprio quella di mantenere intatto il valore nel corso del tempo del potere d'acquisto. Se infatti pensiamo alla ben nota parola “svalutazione” ci viene subito in mente come, con lo stesso quantitativo di denaro, noi non possiamo più acquistare un bene che nel frattempo si aumentato di prezzo. Chi saggiamente investe in oro fisico, si mette al riparo da questo pericolo.

È del resto vero che secondo le nostre sempre aggiornate analisi, il prezzo dell’oro sia nuovamente in una fase di crescita che potrebbe portarlo nuovamente verso la quota di 1.400 USD.

Del resto vogliamo ancora sottolineare come a parità di investimento, che avesse acquistato un Bot, il rendimento ad oggi (01/10/2017) sarebbe negativo, ovvero ricevereste meno soldi di quanti ne avreste investiti. Con l’oro invece vi rimando ai valori sopra.

Buon investimento a tutti
Carlo Vallotto

DISCLAIMER: Le indicazioni contenute in questo messaggio non costituiscono in alcun modo delle raccomandazioni di acquisto o vendita: esse rappresentano una libera interpretazione dei mercati basata sull’analisi tecnica. Lo scrivente declina ogni responsabilità per le perdite derivanti dalle attività intraprese sulla base di queste analisi.